Ripresa versamenti ritenute fiscali sospese Sisma centro Italia Agosto e Ottobre 2016

La piattaforma Sixtema.Paghe si arricchisce con una nuova modalità procedurale che permette di gestire anche i versamenti delle ritenute fiscali sospese per il Sisma 2016.

Sixtema ha predisposto una nuova parte procedurale che consente ai datori di lavoro, che intendono accogliere la richiesta avanzata dai propri dipendenti, di effettuare in modalità automatizzata, le operazioni di versamento per loro conto.

I contribuenti/dipendenti che avevano optato per la sospensione delle ritenute fiscali per l’anno 2017, a seguito degli eventi calamitosi avvenuti nel centro Italia in Agosto e Ottobre 2016, sono ora chiamati ad effettuare il versamento delle stesse all’Erario.
E’ possibile operare in un’unica soluzione, entro il 1° di Giugno, o chiedendo una rateizzazione dell’importo fino ad una massimo di 120 rate.
L’attuale formulazione della norma dispone che su richiesta del lavoratore dipendente o assimilato, la ritenuta può essere operata anche dal sostituto d’imposta, se ritiene di accogliere la richiesta presentata dal proprio lavoratore.
Il principio base, da cui tutto consegue, è che il versamento tramite sostituto è una modalità aggiuntiva per adempiere rispetto a quella ordinaria/base da parte del contribuente e che la stessa è facoltativa per entrambe le parti (contribuente – nel chiederla – e sostituto – nel concederla).
Il datore di lavoro non si deve attivare, ma è il lavoratore che deve presentare la richiesta (chiedendo l’intervento del datore di lavoro con cui ha attualmente il rapporto di lavoro); il datore di lavoro a fronte di tale richiesta non è tenuto all’accoglimento, potendo legittimamente sottrarsi.

Inoltre, poiché l’intervento del sostituto è un compito (eventuale) nuovo e non un obbligo derivante dalla sospensione disposta nel 2017, l’istanza può essere presentata anche a un nuovo datore che non aveva il dipendente in forza nel corso della sospensione.

L’accoglimento comporta una serie di attività e responsabilità aggiuntive in capo al sostituto d’imposta che potrebbero protrarsi anche per 10 anni (versamento dei tributi tramite F24 e gestione in CU e 770).

Sixtema per supportare i suoi clienti e quindi le aziende che intenderanno effettuare i versamenti per conto dei propri dipendenti, ha rilasciato una nuova parte procedurale che consente di :

Gestire in modo personalizzato il numero di rate con le quali ogni lavoratore intende effettuare il versamento
Rimodulare le stesse quando per effetto del frazionamento l’importo della rata è inferiore ad euro 1.03
Proporre automaticamente i tributi sospesi dal datore di lavoro che potranno essere rettificati per recepire eventuali ritenute sospese in capo ad altri datori o decrementare le stesse per eventuali pagamenti parziali già effettuati dal dipendente
Gestire il versamento anche per i datori di lavoro che non hanno operato sospensioni “perché fuori dal cratere” ma che ora hanno dipendenti che ne fanno richiesta in quanto nel 2017, operanti in altre aziende/unità operative coinvolte dalla calamità
Trattenere in busta paga le rate versate all’erario
Generare automaticamente i tributi in F24

Le prime trattenute con i relativi versamenti in F24, avverranno con le retribuzioni di Maggio erogate in Giugno; sarà comunque possibile accogliere le richieste dei dipendenti anche nei mesi successivi e durante tutto il periodo previsto per il versamento (10 anni).
I criteri utilizzati seguono gli orientamenti adottati da Inps (in qualità di sostituto d’imposta) e dichiarati nel messaggio n. 1662 del 29 aprile 2019.

SIXTEMA SPA
P.IVA 09884901001
Via Marco e Marcelliano, 45 - 00147 - Roma

Società soggetta alla direzione e coordinamento
di Tinexta S.p.A.