Digital Transformation
Economia Circolare
"Prime proposte per contrastare l’obsolescenza programmata dei beni"
Prime proposte per contrastare l’obsolescenza programmata dei beni

Come ribadito anche in una recente relazione della Commissione UE, per l’attuazione delle fasi previste nel piano d’azione per l’economia circolare un ruolo fondamentale è svolto dalla progettazione dei prodotti e dei servizi, che risulta essere essenziale per garantire la circolarità dei prodotti.

Tra i vari aspetti da considerare nella fase progettuale, assume particolare rilievo la durabilità del prodotto, aumentando la quale si riduce di conseguenza la domanda di risorse necessarie per la creazione di nuovi prodotti.

In quest’ottica segnaliamo che è stato depositato in Senato un progetto di legge (s.615) di modifica del Codice del Consumo, che ha l’obiettivo di vietare la cosiddetta “obsolescenza programmata” dei prodotti, attuata dai produttori in fase di progettazione con l’obiettivo di ridurre la vita utile del bene.

Questo disegno di legge prevederebbe inoltre un aumento della garanzia legale dei beni di consumo e l’obbligo di garantire dopo la cessazione della produzione del bene la disponibilità di pezzi di ricambio per almeno 5 anni e la disponibilità di aggiornamenti software durante l’intero periodo di produzione del bene.