Dal 2018 obbligo di fatturazione elettronica per il tax free shopping

Dal 1° gennaio 2018 le fatture relative alle cessioni di beni effettuate verso soggetti Extra UE relative a beni destinati all’uso personale o familiare, da trasportare nei bagagli personali fuori dal territorio doganale della UE entro il 3° mese successivo a quello di effettuazione dell’operazione, per importi superiori a 154.94 euro (importo comprensivo di eventuale Iva) dovranno essere emesse in modalità elettronica.
Il nuovo obbligo di fatturazione elettronica riguarderà quindi le operazioni che prevedono la non applicazione o il rimborso dell’Iva, previste nell’art.38quater del DPR 633/72.
Agenzia delle dogane e dei monopoli e Agenzia delle Entrate stabiliranno modalità e contenuti per tale fatturazione.
Dal 10 ottobre 2017 è attiva una fase di sperimentazione operativa da parte dell’Agenzia delle dogane e dei monopoli che ha l’obiettivo di testare i processi necessari alla gestione della fatturazione elettronica delle operazioni in oggetto e di adattare il sistema OTELLO (che è un sistema già attivo che digitalizza il processo per ottenere il visto doganale da apporre sulla fattura per ottenere lo sgravio o il rimborso dell’Iva sulle operazioni in oggetto).

Fonte: art 4bis DL 193/2016 (inserito in sede di conversione in legge) – Nota 114938/RU del 10/10/2017 Agenzia delle dogane e dei monopoli